2924
post-template-default,single,single-post,postid-2924,single-format-standard,theme-elision,elision-core-1.0.8,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,qode-theme-ver-4.3,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
Title Image

Blog

6FFF Prima giornata: Animazione e Scuole – I premiati

  |   Cartoni Animati, Festival, Film Corti   |   No comment

A Le Murate . Progetti di Arte Contemporanea di Firenze

Sono i nove minuti di SugarLove firmati da Laura Luchetti a aggiudicarsi il primo premio della selezione “Animazione” del Firenze FilmCorti Festival. La Luchetti ha girato numerosi cortometraggi, scritto e diretto opere teatrali, diretto e prodotto un documentario per Channel Four e Miramax sul regista inglese Anthony Minghella. Ha girato anche due lungometraggi, Febbre da fieno, e Fiore gemello. Sugar Love, del 2018, ottiene i plausi della giuria del Firenze FilmCorti Festival con queste motivazioni:

“L’autrice ha meritato il massimo riconoscimento della categoria, perché con mano lieve e delicata, ci ha presentato la tenera storia d’amore tra Gemma e Marcello, le due statuine di zucchero che adornano una torta nuziale. È originalissima l’idea di far interagire le ombre degli esseri umani. Così come è interessante che i riflettori della storia siano puntati sulle statuine di zucchero; mentre gli sposi, che si immagina debbano essere i reali protagonisti della serata, sono relegati sullo sfondo. “

SugarLove

Secondo classificato i Dodici minuti di pioggia di Fabio Teriaca. Da medico a produttore di film e organizzatore del Babele Film festival di Francavilla. Ha firmato “The wait” con Gianmarco Tognazzi e Luca Lionello vincendo il Gold Awatds al World Film festival di Huston. Di questo giugno i suoi “Dodici minuti di pioggia” con la collaborazione di Luca Lionello e Sergio Cammariere.

Ecco le motivazione della giuria per l’assegnazione di questo secondo posto:

“Il film si è fatto apprezzare non solo per i colori e le tecniche scelte, ma anche per la delicatezza della storia: il ritorno dopo anni del protagonista al proprio paese di origine e la visione di un albero, piantato quando lui era piccolo, sono occasione di ricordi, che, senza mai diventare struggenti, sono segni di profonda sensibilità del personaggio e del suo Autore. 

E’ di Valentino Bedini invece il terzo classificato, Il Bisonte, “molto apprezzato perché in pochi minuti l’Autore è riuscito, con buona tecnica e bei colori, a darci un ritratto di Wanny, alla ricerca della possibilità di realizzare il suo sogno: ottenere una copia fedele del suo animale preferito, il bisonte. E l’Autore, mostrando il suo personaggio impegnato nella sua ricerca, finisce col farlo diventare molto simpatico al pubblico. Da rimarcare la appropriata colonna sonora.”

IMG-20190111-WA0004

Per quanto riguarda le scuole invece due i Premi Speciali Rive Gauche assegnati alla Scuola Media Dante Alighieri di Modugno (BA) per il film Cambia_menti, riflessione a tutto tondo sul bullismo ma anche sull’amicizia. “E’ un film che, in circa 10 minuti ,riesce ad interessare lo spettatore per le tematiche, purtroppo di attualità, che riguardano la vita contemporanea e in special modo i ragazzi: il bullismo, il suicidio, l’emarginazione, ma anche la solitudine e incomprensione degli altri – scrive la Giuria nelle sue motivazioni –  Il film però, lungi dall’offrire un universo giovanile disperato, indica l’unica via possibile di uscita in positivo nella riscoperta dei valori dell’amicizia, della solidarietà, e della comprensione per gli altri. Va dato merito alla scuola Media Dante Alighieri di Modugno per aver voluto realizzare questo progetto, indicando anche, in tal modo, quale grande funzione possa avere la scuola per affrontare i problemi dei giovani.”

Cecina 2

Dicevamo Premio special Rive Gauche – Festival anche alla Scuola primaria Gianni Rodari di Cecina (LI) per i film “Enea e Didone” e “La nascita di Roma”: “Si ritiene di dover conferire il premio speciale dell’Associazione Rive Gauche, organizzatrice del Firenze FilmCorti Festival, alla Scuola Gianni Rodari di Cecina, ai suoi alunni e ai docenti impegnati nel progetto che ha portato alla realizzazione di due film storici. E’ stata una iniziativa meritoria non solo dal punto di vista didattico, per rendere più agevole piacevole lo studio, ma anche dal punto di vista umano, perché ha rafforzato il lavoro di gruppo, l‘aiuto reciproco, lo spirito di iniziativa e di solidarietà degli allievi, esaltando la funzione della scuola nel far crescere valori positivi nelle giovani generazioni”.

Il Firenze FilmCorti Festival torna domani pomeriggio sempre a Le Murate – Progetti di Arte Contemporanea, alle ore 15 per l’incontro con gli autori delle sceneggiature selezionate per questa giornata. Premiazioni previste per le 19,30. Si chiude il 18 ottobre decretando i migliori film di sperimentali e innovativi arrivati.
Si ricorda che il FFCF è parte del programma dell’Estate Fiorentina.

No Comments

Se l'articolo ti è piaciuto puoi lasciarci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.