2956
post-template-default,single,single-post,postid-2956,single-format-standard,theme-elision,elision-core-1.0.8,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,qode-theme-ver-4.3,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
Title Image

Blog

Alla prossima primavera col 7° Firenze FilmCorti Festival

  |   Festival, Film Corti   |   No comment

La sessione autunnale del Firenze FilmCorti Festival si è conclusa con una importante partecipazione a tutte e tre le giornate di selezione e premiazione. Numerosissimi i premi assegnati e le menzioni.
Per l’animazione, prima giornata, ha vincere il primo posto del podio SugarLove, struggente lavoro in stopmotion sull’amore, il musicale Dodici Minuti di pioggia di Fabio Teriaca invece ha conquistato il secondo posto ed al terzo si è posizionato Il Bisonte di Diego Piacenti. Per quanto riguarda le scuole invece due i Premi Speciali Rive Gauche sono stati assegnati alla Scuola Media Dante Alighieri di Modugno (BA) per il film Cambia_menti, riflessione a tutto tondo sul bullismo ma anche sull’amicizia e alla Scuola primaria Gianni Rodari di Cecina (LI) per i film “Enea e Didone” e “La nascita di Roma”.

72630981_1398655583627556_8025753322994532352_o

Per la sessione delle sceneggiature assegnato il Premio Speciale Elena Bertoldi, sceneggiatrice premiata alla scorsa edizione del Festival e purtroppo tragicamente scomparsa lo scorso anno, a Michele Iovine per “La Strada segnata”. Per il podio terzo premio a Candice Delevante, per Anatomy of a crime scene, secondo Diana Cignoni, per Brennhausen, e primo primo premio allo scrittore polacco Tomek P. Chenczke per House of Jade. Partecipatissima la giornata di chiusura che vedeva la competizione tra film sperimentali con accesi confronti sulle tecniche, sulle riflessioni sviluppate per le realizzazioni, sugli effetti speciali e sulle forme di collaborazione necessarie a far nascere un cortometraggio. Due le menzioni speciali che il Festival ha deciso di assegnare in modo eccezionale. La prima per i Video d’Arte viene assegnata a Nicola Raffaetà per il cortometraggio Equilibrio e la seconda menzione speciale per il Book Trailer a Francesco Grifoni per I signori del silenzio.

 

73415970_1396477577178690_290886066099978240_oTerzo posto del podio a In brief di Carlo Perissi, per lo sguardo poetico che dal microcosmo guarda al macrocosmo, secondo premio a Antonio La Camera per Nel ritrovo del silenzio, per struttura, ritmo e musicalità, e primo classificato il coreano Takeshi Kushida, per il suo lavoro Koe/Voice. 

Il Firenze FilmCorti Festival dà così appuntamento alla prossima edizione, la settima, nella primavera del 2020, e ringrazia i partner di questa edizione in modo particolare il Comune di FirenzeEstate Fiorentina e Le Murate, Progetti Arte Contemporanea.  

No Comments

Se l'articolo ti è piaciuto puoi lasciarci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.